a

logo_skype.pnglogo_facebook.png

Parco tematico di Capo di Ponte

  • Anno: 2020
Il parco tematico di capo di Ponte è un parco che mira a valorizzare la storia, l’ambiente e la natura della ValCamonica.

Il progetto è impostato all’adempimento di questi intenti, attraverso la riqualificazione degli spazi inutilizzati già presenti e la realizzazione di nuovi;  tra cui un piccolo museo che, rispettando le più efficaci teorie divulgative, costituirà un grande modello interattivo dedicato all’antichità e alle risorse del luogo.

Il museo garantirà quindi un prezioso spazio multimediale volto ad approfondire sia le tematiche culturali sia quelle naturali offerte dalla Val Camonica.

Il progetto è sviluppato specialmente attorno a tre macrotemi:

CULTURA: grazie a punti informativi e i laboratori didattici l’ospite del parco potrà iniziare un percorso interattivo che parte dalla storia dei Camuni, primi abitanti della Valle oramai 8 mila anni orsono, per poi svilupparsi in tutte le proposte didattiche e ricreative.

SOCIALITÁ: l’impianto progettuale del parco e del suo intorno si impegna a favorire l’aggregazione tra i visitatori e l’ambiente. Il parco è infatti un’attrazione pensata per tutte le età, oltre ad essere un luogo tanto di attrazione turistico-educativa quanto uno spazio dedicato ai cittadini  di Capo di Ponte.

SOSTENIBILITÀ: fonti rinnovabili ed autosostentamento elettrico e idrotermosanitario sono fattore fondamentale per la sostenibilità ed il mantenimento del parco e delle sue strutture. 

L’integrazione con la valle, i suoi monti e l’intimità del loro passato, inserisce il progetto non soltanto nel panorama alpino quanto più in quello storico e naturale. A questo proposito sono state piantate nuove alberature autoctone, legate all’ambiente fluviale e, per le zone più interne e costruite, all’ambiente rurale. Il contatto con la ciclovia della Val Camonica sarà valorizzato dalla realizzazione della prima ciclofficina dedicata, per l’appunto, al percorso ciclistico, rendendo il parco il punto di sosta ideale per i ciclisti.

Al centro del parco la spiaggia, un triangolo d’erba che dolcemente raggiunge un ampio specchio d’acqua (dalla profondità massima di 50cm), rappresenta il cuore del parco oltre che il suo centro geometrico. Ben orientata a Sud sfocia direttamente nel percorso centrale di ingresso ed è contornata da un filare di siepi ed alberi. Relax e bagni di sole si accompagnano al divertimento ed alla didattica offerta dallo spray park che, attraverso il gioco insegna ai più piccini le forze dell’ acqua e le sue possibili applicazioni.

Un Bookshop, che fungerà anche da punto di informazioni ed  area dedicata alla didattica, offre ulteriori risorse relative alle proposta educativo-culturale data dal parco e dalla valle più in generale.

Il rinnovamento dell’area già esistente è dunque declinato sia dal punto di vista delle attrezzature che da quello paesaggistico facendo del rafforzamento dell’infrastruttura verde (rigorosamente autoctona) e di una precisa riorganizzazione funzionale le sue vere potenzialità.
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.